3.9 Maya Moto Sumisura 

Gennaio 2017 arriva la mail del sig M. B.,  e dopo esserci scambiati i numeri telefonici: 

“Ciao ci siamo conosciuti ad una cena da un amico in comune,ti chiamo perché vorrei una moto fatta da te, quando possiamo vederci? “

Fissiamo un appuntamento e ci incontriamo da Sumisura, dopo le dovute presentazioni il sig. M. chiede se si può fumare,io acconsento e le sigarette a fine appuntamento nel posacenere sono un pacchetto . 

La moto che M. vuole  personalizzare é una delle Bmw che preferisco  la R1200S , la sua é splendida 18000km tenuta benissimo,M. mi racconta il suo passato sulle due ruote, mi parla di cosa vorrebbe dalla nuova moto e come il ricordo di un film già visto mi sento impotente davanti a tante idee diverse e che non collimano tra di loro al punto di avere il dubbio che M. voglia  tre moto e non  una, ma lui “no la moto é una !”

Questa volta  la moto non é l’unica difficoltà,gli  appuntamenti e le telefonate diventano una costante nelle mie giornate,

propongo anche al cliente di rivolgersi ad un mago, che con bacchetta magica possa soddisfare le richieste del momento, in alcune situazioni il mio carattere da orso non riesce ad essere domato e la voce più di una volta si alza di tono, ma dopo tanti scambi di idee e pensieri decido di andare in analisi, battute a parte il rapporto diventa sempre più confidenziale e riesco a convincere M. di lasciarmi fare,e così dopo un anno gennaio 2018 l’amico M. vede realizzata la sua MotoSumisura. 

Queste sono le sensazioni del sig. M.  e un breve riassunto del rapporto che si è istaurato scritto da lui:

“Sono passati mesi con foto per le varie soluzioni, incontri sempre piacevoli e cene sempre più cordiali. Io nel frattempo sono diventato sempre più morbido e dai primi perché su tutto sono arrivato ad una frase che sembra ripetersi sempre di più “Franco fai tu, fai come vuoi”  E’ stata una bellissima esperienza. Ad un certo punto le foto si sono diradate fino a sparire.  Dopo un po’ di tempo mi arriva una telefonata, è Franco che mi dice se voglio passare da Lui per vedere… non si capisce cosa. E’ sera, è tardi, ahimè il mio lavoro ma riesco ad arrivare in tempo.  Si apre la porta ed è lì. La mia moto, il mio sogno, la mia bmw è finita.

Wowww… accidenti è bellissima, molto ma molto più di qualsiasi previsione.  NON HO PAROLE e TREMO davanti al pensiero che è MIA. Mi chiedo se è giusto, se me la merito e se … se… la mente ha bisogno di distrarsi da tutta l’emozione che mi prende che mi penetra e a fianco c’è  Lui, c’è che ormai è diventato un amico e che mi sento di ringraziare prima di perdere la connessione intellettiva.

Quando incontro una persona nuova, di solito cerco di essere presente, aperto e cordiale.  Ebbene, quella sera ho conosciuto la moglie di Franco ma oltre a non ricordarmene l’aspetto non ricordo né cosa ho detto né cosa ho fatto in sua presenza.  Insomma non sono stato IO perché ero del tutto sconnesso e non sono riuscito  a staccarmi dalla mia moto neanche un secondo.

Grazie Franco, sei l’unico che poteva farcela e l’hai fatto alla Grande, quale SEI. “

La realizzazione della 3.9 Maya é stato per me molto importante perché grazie ad essa ho conosciuto una persona straordinaria grazie Mr. M.B